Comunicato stampa dell’associazione promotrice dell’Iniziativa paesaggio

LPT2: Una revisione attesa da tempo

30.4.2021

Il paesaggio e il suolo svizzero sono sempre più sotto pressione. Foto ©Alain Boillat

Basilea/Zurigo/Berna, 30 aprile 2021.

La Commissione dell’ambiente del Consiglio degli Stati ha finalmente presentato le grandi linee del suo progetto di revisione della LPT2. Il comitato dell’Iniziativa paesaggio nota che gli obbiettivi e la principale rivendicazione dell’iniziativa, una miglior separazione tra le zone edificabili e non, sono stati riconosciuti e che si tratta di un primo passo importante. La revisione dovrà essere ambiziosa per raggiungere l’obiettivo di porre fine alla cementificazione incontrollata del paesaggio e dei terreni agricoli di elevata qualità.

In Svizzera il 37% di tutte le superfici insediative e d’infrastruttura si trova al di fuori delle zone edificabili. Il principio di separazione è ormai essenziale per la pianificazione del territorio, eppure troppe costruzioni sono ancora realizzate all’esterno della zona edificabile. «Sebbene il suolo debba essere risparmiato e le zone agricole mantenute libere da costruzioni per quanto possibile, a poco a poco le eccezioni sono diventate la regola» rileva Elena Strozzi, responsabile dell’iniziativa paesaggio.

L’esame dettagliato seguirà

Integrando nel suo progetto di LPT2 la stabilizzazione del numero di costruzioni fuori zona edificabile la Commissione dell’ambiente, della pianificazione del territorio e dell’energia (CAPTE-S) apre una pista interessante; a patto che gli strumenti proposti saranno sufficienti per risolvere i problemi fuori zona edificabile.  «La commissione ha riconosciuto gli obbiettivi dell’Iniziativa paesaggio, analizzeremo in dettaglio le proposte della commissione dopo la pubblicazione ufficiale.» spiega Elena Strozzi.  l progetto della commissione, che potrebbe diventare il controprogetto indiretto all’iniziativa paesaggio, sarà pubblicato nelle prossime settimane.

Persone di contatto:

  • Responsabile della campagna Iniziativa paesaggio: Elena Strozzi, tel. 079 555 33 79
  • Pro Natura:  Stella Jegher, responsabile settore politica e internazionale, membro della direzione, tel. 079 411 35 49
  • BirdLife Svizzera: Raffael Ayé, direttore, tel. 076 308 66 84
  • Fondazione svizzera per la tutela del paesaggio: Raimund Rodewald, direttore, tel. 079 133 16 39
  • Patrimonio svizzero: Patrick Schoeck, responsabile cultura architettonica, tel. 079 758 50 60

Lanciata nel marzo 2019 da diverse organizzazioni di tutela della natura e del patrimonio riunite in un’unica associazione, l’Iniziativa paesaggio intende porre fine alla crescente cementificazione dei paesaggi e alla preoccupante perdita dei migliori terreni. È stata formalmente consegnata l’8 settembre 2020. Il 18 dicembre scorso il Consiglio federale ha annunciato che potrebbe proporre un controprogetto indiretto all’Iniziativa paesaggio.

www.iniziativa-paesaggio.ch

Testo e cronologia dell’Iniziativa paesaggio

Visualizzazione dell’evoluzione della cementificazione del paesaggio in Svizzera (Viaggio nel tempo, Swisstopo)

Copy link